Controllo del territorio, 4 fogli di via obbligatorio

2' di lettura 31/05/2022 - La Polizia di Stato di Pordenone nelle giornate di mercoledì 25, martedì 26 e mercoledì 27 maggio 2022 ha effettuato dei servizi straordinari di controllo del territorio, con l’impiego di equipaggi del “Reparto Prevenzione Crimine Veneto” di Padova e di ulteriori equipaggi della Questura di Pordenone.

L'attività straordinaria di controllo del territorio in ambito provinciale, che si è aggiunta a quella assicurata dalle pattuglie dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso - "Squadra Volante", è stata effettuata con finalità di prevenzione ed allo scopo di contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, l’immigrazione clandestina ed i reati contro il patrimonio, con particolare riferimento ai furti in abitazione ed in danno delle attività commerciali.

Nel corso dei servizi, coordinati dal Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Pordenone, attuati nel capoluogo ed in vari comuni della provincia (Aviano, Sacile, Fontanafredda, Porcia, Roveredo in Piano, Cordenons, Fiume Veneto e Zoppola) sono state controllate complessivamente: 176 persone, 71 veicoli e 9 esercizi pubblici

In tale contesto sono state ulteriormente intensificate le attività di prevenzione e controllo del territorio nelle aree cittadine ed in particolare a favore delle zone verdi e dei parchi

In tale ambito, il Questore di Pordenone ha emesso la misura di prevenzione del Daspo Urbano ai sensi degli artt. 9 e 10 della Legge n. 48/2017 con il Divieto di Accedere per mesi 12 nelle areee urbane di Pordenone, ricomprendenti Auditorium Concordia, Istituto Scolastico ITST “Sandro Pertini”, siti in via Interna ed il Parco Pubblico “San Valentino”, nei confronti di un 39, cittadino pakistano, il quale, con un comportamento lesivo alla visibilità ed al decoro della città, è stato identificato più volte da pattuglie della “Squadra Volante”, mentre bivaccava con un giaciglio di fortuna presso l’Auditorium Concordia, sito in a Pordenone in via Interna.

Inoltre, l’Ufficio Misure di Prevenzione della Divisione Polizia Anticrimine ha notificato il provvedimento di Foglio di Via Obbligatorio, disposto dal Questore della Provincia di Pordenone 4 persone, con a carico precedenti di polizia, ed in particolare:

  • D.G. di anni 45, residente a San Fior (TV); con divieto di ritorno nel Comune di Sacile (PN), per anni tre;
  • S.S. di anni 45, residente ad Agna (PD); con divieto di ritorno nel Comuni Aviano (PN), San Quirino (PN) e Cordenons (PN), per anni tre;
  • V.R. di anni 21, domiciliato a Mestre (VE); con divieto di ritorno nel Comune di Sacile (PN), per anni tre;
  • P.P. di anni 20, domiciliato a Mestre - (VE); con divieto di ritorno nel Comune di Sacile (PN), per anni tre;
È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Pordenone .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @viverepordenone o Clicca QUI.





Questo è un articolo pubblicato il 31-05-2022 alle 10:18 sul giornale del 01 giugno 2022 - 136 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c9Z7





logoEV
qrcode