Cocaina nel borsone della palestra, un arresto per spaccio

1' di lettura 27/09/2022 - I Finanzieri del Comando Provinciale di Pordenone hanno tratto in arresto un 26enne italiano per spaccio di hashish e cocaina e detenzione di anabolizzanti.

Nel corso di uno dei tanti posti di controllo effettuati sul territorio, le Fiamme Gialle del Gruppo di Pordenone hanno scoperto, in una delle autovetture fermate per un controllo di routine, quasi 15 grammi di cocaina, occultati, già suddivisi in dosi, all’interno di un borsone con vestiario da palestra.

L’immediata perquisizione dell'abitazione del conducente, originario del trevigiano, ha permesso di rinvenire oltre 90 grammi di hashish, un bilancino di precisione, 3 fiale di steroidi anabolizzanti (“testosterone C”, “trenbolone A” e “boldenone”), quasi 600 € di denaro contante ed una pistola a gas, riverniciata di nero e priva del prescritto tappo rosso.

L’uomo, incensurato, è stato tratto in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha dapprima disposto gli arresti domiciliari e, poi, dopo l’udienza di convalida, la misura cautelare dell’obbligo di firma.

Le indagini sono tuttora in corso anche per poter ricostruire la filiera di approvvigionamento.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Pordenone .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @viverepordenone o Clicca QUI.





Questo è un articolo pubblicato il 27-09-2022 alle 15:59 sul giornale del 28 settembre 2022 - 92 letture

In questo articolo si parla di cronaca, veneto, articolo, niccolò staccioli, Vivere Veneto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dsh5





logoEV
qrcode