SEI IN > VIVERE PORDENONE > ATTUALITA'
comunicato stampa

All'ex Fantuz aprirà l'Atelier Home & More: arredamento e design in viale Marconi

3' di lettura
12

Ottime notizie per viale Marconi e le sue attività commerciali. I locali di 600 mq che un tempo ospitavano la Fantuz arredamenti sono stati acquistati dal Gruppo AH2 Atelier Hospitality con sede a Treviso, società di arredamento e design che si occupa a livello internazionale di creare spazi vivibili e accoglienti in cui le persone si sentano a proprio agio.

A Pordenone quindi, tra fine marzo e inizio aprile, aprirà l’Atelier Home & More, che intende creare un nuovo connubio tra artigianalità e design, costituendo la risposta che mancava in città. Questo sarà un punto di riferimento sia per i clienti che cercano una soluzione alle proprie esigenze d’arredo o che vogliono esaudire i loro desideri, sia un centro operativo per i professionisti, che qui troveranno postazioni di progettazione, una materioteca e l’occasione per potersi confrontare in team. Un punto vendita che è molto di più di un semplice negozio, come spiega Stefano Menolotto, da 25 anni attivo nel settore dell’arredamento e design. Infatti presso l’Atelier Home & More si potranno trovare mobili, impianti ed elettrodomestici, ma anche tessili, stoviglie, piatti e posate, poltrone e pavimenti. Vi si terranno con una certa frequenza appuntamenti di show cooking e dimostrazioni pratiche dedicate ai clienti che, in questo modo, toccheranno con mano il funzionamento di vari elettrodomestici e l’uso di alcuni arredi.

«La rigenerazione di ampie porzioni della nostra città – afferma il sindaco Alessandro Ciriani – sortisce degli effetti positivi. In via Roma e viale Martelli si è visto come le attività commerciali e i privati abbiano investito accanto al pubblico. Oggi anche la riqualificazione di viale Marconi sta dando i suoi frutti: non sono aumentate semplicemente le occupazioni dei negozi, ma prende vita una cordata di imprenditori per una nuova attività legata al design, all’arredo e alle cucine. Un locale di quasi 600 mq che ravviverà un tratto di città che si stava lentamente degradando».

Il progetto che porta in seno l’Amministrazione comunale per rilanciare viale Marconi prevede una serie di sgravi fiscali e opportunità di sostegno a favore di chi decide di insediarsi in centro città. Il proprietario infatti, grazie a tale misura, beneficerà della leva fiscale applicata dal Comune e arriverà a versare un’aliquota ILIA ridotta dall’8,60 al 5,60 per mille. Un aiuto alle imprese di non poco conto. Per concretizzare questo nuovo progetto commerciale che ha visto la sinergia di alcuni imprenditori locali, si sono svolti diversi incontri con l’Amministrazione, che si è prodigata per individuare le migliori condizioni possibili.

«Siamo grati che per questa nuova attività – dichiara l’assessore al commercio Elena Ceolin – sia stata scelta proprio Pordenone. Invito tutti i beneficiari a utilizzare questa misura, che è stata pensata proprio per pesare di meno dal punto di vista tributario e lasciare agli imprenditori la possibilità di investire di più nella nostra città».

L’Atelier Home & More coinvolgerà nella sua attività moltissime imprese del nostro territorio, prime fra tutte la Valcucine e la San Giacomo. Ampio spazio verrà dato anche a quelle della Brianza, ben note in tutta Italia per la loro qualità. Strategica quindi la scelta di aprire il secondo punto vendita a Pordenone, prevedendo in futuro di realizzare il terzo a Udine, su una sorta di “asse” Treviso-Pordenone-Udine. Davanti all’ex Fantuz stanno procedendo i lavori di riqualificazione del negozio che un tempo ospitava La Murrina e, prima ancora, Biscontin strumenti musicali, da parte di un fondo che lo metterà completamente a nuovo, creando nuovi appartamenti efficienti energeticamente e, al piano terra, degli spazi commerciali. L’equazione secondo cui se il pubblico investe, anche il privato investe, pare avere trovato a Pordenone una solida conferma.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-02-2024 alle 17:10 sul giornale del 06 febbraio 2024 - 12 letture






qrcode