SEI IN > VIVERE PORDENONE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Continuano le attività didattiche e le visite guidate nei Musei civici

2' di lettura
16

Continuano le offerte rivolte ai visitatori e alle famiglie invitati a scoprire la bellezza dei Musei civici cittadini e le mostre qui esposte fino a fine mese.

Interessante è scoprire la prospettiva a cavallo tra la Seconda Guerra Mondiale dell’artista d’avanguardia Mario Sironi, la cui mostra ad ingresso libero è esposta al piano terra del Museo d’Arte fino a domenica 26 maggio. L'artista è uno dei maestri del Novecento italiano, che innovarono il panorama delle arti figurative del Paese.

A palazzo Ricchieri sono esposte 35 opere, alcune delle quali tra le più rappresentative dell'artista. La mostra non segue una linea cronologica, ma intende rappresentare in modo completo la sua poliedricità attraverso l'esposizione di opere pittoriche, anche di grandi dimensioni, dedicate alla decorazione, alla grafica pubblicate nelle riviste satiriche del tempo o a pubblicità create per i più famosi marchi dell'epoca. Al Museo d’Arte e al Museo Archeologico sono programmate visite guidate e laboratori didattici, per un massimo di 20 partecipanti ciascuno, con inizio alle ore 15:30 e prenotazione consigliata attraverso il form on-line accessibile al sito www.mondodelfino.it.

La visita guidata e i laboratori sono compresi nell’esiguo prezzo del biglietto d’entrata al museo. I laboratori sono rivolti alle famiglie per gruppi di 10 bambini della scuola primaria più accompagnatori. Per la partecipazione ai laboratori, si consiglia la prenotazione entro il giovedì precedente la data dell’evento via mail all’indirizzo segreteriamusei@mondodelfino.it oppure via telefono al 380-4614951 (lun-ven 9:00-12:00).

Domenica 19 e 26 maggio ore 15:30 “Mario Sironi - Adoro il bello che mi offre l’arte e la natura”, visita guidata al Museo d’Arte di Palazzo Ricchieri alla grande mostra antologica dedicata all’artista italiano Mario Sironi, che innovò il panorama delle arti figurative nel nostro Paese, facendo poi scuola a livello internazionale.

Domenica 19 maggio ore 15:30 “Un artigiano a villaggio”, laboratorio didattico dedicato alle famiglie con bambini da 6 a 10 anni al Museo Archeologico della Bastia del Castello di Torre. Nel Neolitico, con lo sviluppo dell’agricoltura, per l’uomo nacque la necessità di conservare cereali e altri alimenti e trasportarli da un luogo all’altro. Per farlo, aveva bisogno di recipienti robusti usati anche per cuocerli sul fuoco. Ecco che, dalla scoperta casuale che l’argilla si induriva vicino al fuoco, si sviluppò l’arte della ceramica. Durante il laboratorio, i bambini metteranno “le mani in pasta”, anzi, in argilla, per creare un personale vasetto antico.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2024 alle 16:29 sul giornale del 18 maggio 2024 - 16 letture






qrcode