SEI IN > VIVERE PORDENONE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Gran Galà musicale per i 100 anni dell’Opera Salesiana Don Bosco

3' di lettura
10

È stato presentato in Comune a Pordenone il Gran Galà Musicale organizzato in occasione del Centenario dell’Opera Salesiana Don Bosco di Pordenone (1924-2024), con la collaborazione del Comune di Pordenone, Associazione Panorama, Sviluppo e Territorio - C’entro anch’io, Ascom Confcommercio, Confartigiano, Fondazione Friuli e Banca 360 FVG.

L’evento si terrà domenica 9 giugno 2024 alle 20.00 presso il Teatro Verdi con ingresso gratuito. Si esibiranno l’Orchestra da Camera di Pordenone e dell’Accademia d’Archi Arrigoni, con la fisarmonica di Gianni Fassetta e Stefania Fassetta al pianoforte. La serata sarà aperta dall’esecuzione dell’inno del Don Bosco “Giù dai colli” da parte di un centinaio dei ragazzi del Progetto Musicale della scuola secondaria del Collegio Don Bosco, con l’esibizione dei vincitori del Musical Don Bosco. La serata, durante la quale verrà effettuata una raccolta fondi a favore delle missioni salesiane, si concluderà con l’inno dei laureati “Gaudeamus igitur”. Dal momento che molti posti sono già stati prenotati, si consiglia di prenotare quanto prima ai seguenti contatti: www.donbosco-pn.it e 0434.383411.

Il Gran Galà Musicale sarà l’occasione per celebrare, assieme ai tanti ex allievi che nei decenni hanno frequentato la scuola e l’oratorio, 100 anni di eccellenza educativa per Pordenone e la sua provincia mettendo in luce le tappe storiche, culturali ed educative che i salesiani hanno percorso in questo secolo con la comunità, promuovendosi come polo educativo di riferimento per il Friuli occidentale. La scuola, l’oratorio, i Punti Verdi e il Nuovo Cinema Don Bosco: tutti aspetti che concorrono a formare ed educare i giovani, un tempo come oggi.

Come spiega il direttore del Don Bosco don Livio Mattivi «Questo Centenario guarda alle persone che, in tanti anni, si sono intrecciate con la vita di Pordenone. Proprio come sosteneva don Bosco, crediamo che una buona educazione alla responsabilità sia basilare per il futuro della società. Per questo è necessario investire nella gioventù per portare avanti grandi valori e in questo istituto tanti ragazzi hanno trovato una traccia importante per la loro vita».

I festeggiamenti per il centenario non si concluderanno con la serata del 9 giugno. Si protrarranno infatti fino all’8 dicembre e si svilupperanno attraverso diversi appuntamenti. Tutto è iniziato lo scorso 31 gennaio in occasione della festa di San Giovanni Bosco. Ad aprile si è tenuto uno spettacolo teatrale avente per tema l’educazione e i giovani d’oggi. A maggio è stata allestita una mostra fotografica relativa alla storia del Collegio Don Bosco e si è tenuto un concorso canoro per i ragazzi dell’oratorio. Dopo il Gran Galà Musicale, Dal 19 ottobre si terranno una serie di grandi eventi, tra cui la presentazione del libro sulla storia dell’Istituto pordenonese, una conferenza sull’intelligenza artificiale, un incontro con gli ex allievi sparsi nel mondo e una conferenza sull’emergenza educativa. Infine l’8 dicembre appuntamento con il tradizionale concerto tenuto presso la loggia del Municipio dai ragazzi della scuola Don Bosco.

Alla conferenza è stato più volte sottolineato come, in un momento storico difficile e complesso soprattutto per le giovane generazioni, l’Istituto Don Bosco è ancora capace di rappresentare un riferimento concreto, distinguendosi come guida etica e morale essenziale per Pordenone. Il Don Bosco è stato inoltre ricordato come luogo del cuore per intere generazioni, dalla sua parrocchia all’oratorio, dal suo campo di calcio ai punti verdi, contando su una scuola cattolica che fornisce una robusta educazione con solidi punti di riferimento.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2024 alle 12:36 sul giornale del 30 maggio 2024 - 10 letture






qrcode